Dicono di Noi....

Problemi D'Acqua:

Con provvedimento del 02.06.2017 il Tribunale Civile di Velletri ha rigettato la domanda svolta nell'ambito di un ricorso possessorio inoltrato da Acqualatina nei confroni di un Condominio a fronte dell'opposizione dei condomini a procedere alla riduzione e/o sospensione del flusso idrico.Sosteneva Acqualatina di avere subito spoglio nel possesso del contatore in quanto in più occasioni i propri operai si erano recati presso il Condominio per eseguire la riduzione/ sospensione senza mai riuscirci atteso che i condomini, a volte anche in maniera sgarbata, gli intimavano non di non procedere. Il Tribunale Civile di Velletri, accogliendo la difesa del Condominio, rappresentato e difeso dall'Avv. Tiziana Chiapponi, ha rigettato l'avversa richiesta di condanna alla cessazione della condotta di spoglio e relativo risarcimento dei danni subiti, sulla scorta del principio per cui la condotta assunta dai condomini ha reso semplicemente più difficoltoso l'esercizio dei poteri spettanti ad Acqualatina, integrando, di fatto, semplice molestia per la quale non è prevista la tutela di cui all'art. 1170 c.c.. Nessuna condotta illegittima può dunque ritenersi integrata allorché l'utente si opponga verbalmente all'esecuzione della riduzione o sospensione del flusso idrico.

Ti potrebbe interessare: