Dicono di Noi....

NUOVA VITTORIA DELL'AVV. TIZIANA CHIAPPONI

RIDOTTO AD 1/5 IL PIGNORAMENTO ESATTORIALE DELLE PROVVIGIONI DI UN AGENTE DI COMMERCIO

Il caso: Equitalia Servizi di Riscossione eseguiva pignoramento delle provvigioni di un agente di commercio per oltre 300.000,00 euro.

Avverso il pignoramento l'agente di commercio, a ministero dell'Avv. Tiziana Chiapponi, proponeva ricorso al Giudice dell'Esecuzione chiedendo la sospensione del pignoramento nonchè la riduzione dello stesso nei limiti di 1/5 atteso che il contribuente in parola era monomandatario dell'azienda terza pignorata.

Il Tribunale di Latina, sezione esecuzioni mobiliari, rigettava l'istanza di sospensione, concedendo termine per la riassunzione nel merito innanzi ai Giudici competenti per materia.

Avverso la predetta ordinanza cautelare, l'Avv. Tiziana Chiapponi proponeva reclamo al Collegio.

La decisione: Il Collegio del Tribunale di Latina, aderendo alla tesi difensiva dell'Avv. Tiziana Chiapponi, revocava l'ordinanza cautelare impugnata, dichiarando illegittimo il pignoramento in quanto effettuato oltre la soglia di pignorabilità fissata nei limiti di 1/5. Ciò in quanto le provvigioni di un agente di commercio, benchè lo stesso non sia lavoratore subordinato, devono intendersi, comunque assimilabili a stipensio e/o salario, con conseguente applicazione dei relativi limiti di pignorabilità, tutte le volte in cui l'agente di commercio svolge tale attività in esclusiva per una sola azienda.